We-Food Festival: un tour alla scoperta delle fabbriche del gusto delle Venezie

Per tre giorni, da venerdì 2 novembre a domenica 4 novembre 2018, sarà possibile scoprire un territorio – da Trento a Trieste – che vanta eccellenze a tutti i livelli: dai ristoranti ai vini, dalle aziende del food equipment per l’industria del food&wine ai prodotti tipici.

Un intero weekend per entrare nelle “fabbriche del gusto”, le aziende selezionate da We-Food per scoprire – con visite guidate, laboratori, presentazioni, incontri con gli imprenditori, showcooking con i migliori chef – tutte le eccellenze del territorio. Numerose aziende del settore – per citare alcuni esempi Berto’s, Loison, Lattebusche – apriranno le loro porte, consentendo ai visitatori di conoscere la natura della loro filiera produttiva e la storia della loro tradizione manageriale.

In occasione del Festival sarà attivo il Progetto We-Food Academy, un’iniziativa che permetterà ad un numero selezionato di studenti di laurea triennale, specialistica, master, dottorato e neolaureati di accedere a borse di soggiorno per favorire la partecipazione agevolata ai Festival curati da Goodnet Territori in Rete.

Gli studenti selezionati per le borse di soggiorno di We-Food Academy potranno scegliere tra diversi itinerari che nel corso dei 3 giorni porteranno i partecipanti alla scoperta di imprese d’eccellenza del territorio delle Venezie: dalle case di produzione vinicola ai birrifici artigianali; dalle specialità del gusto (prodotti lattiero-caseari, pani e dolci, legumi e ortaggi) alle grandi aziende che producono cucine, apparecchiature e tecnologie d’avanguardia per la ristorazione.

L’elenco completo delle aziende e il programma ufficiale sono disponibili sul sito www.venezieatavola.it.

Si tratta di un’esperienza estremamente formativa alla quale potranno partecipare, tra gli altri, gli studenti dei Master online dell’area Salute e Nutrizione offerti dalla Università Politecnica delle Marche e dalla Univesità di Pavia in collaborazione con la Fondazione Universitaria Iberoamericana FUNIBER, non solo per il profilo delle aziende partecipanti, ma anche considerando che la manifestazione si aprirà con un convegno inaugurale incentrato su imprese ad altissima redditività, come Astoria, Unox, Venchi, Amaro del Capo o Lurisia, protagoniste del progetto curato da L’Economia del Corriere della Sera e ItalyPost – che racconteranno la propria esperienza, i propri modelli di business e le prospettive di sviluppo.

Per gli studenti, inoltre, c’è l’opzione di richiedere il riconoscimento di CFU per l’attività del Festival, laddove consentito dal regolamento del CdS.

È possibile scaricare il bando per la candidatura alle 200 borse di soggiorno messe a disposizione, attraverso questo link.

Per maggiori informazioni, si può scaricare qui la brochure dell’evento oppure visitare la pagina ufficiale del Festival.

 

 

Tag