Master in Trattamento Integrato Multidisciplinare dei Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione: chiusa a Pavia la prima edizione

Grande successo per la conclusione del Master online di I livello dedicato ai disturbi dell’alimentazione ed offerto in tandem dall’Università di Pavia e la Fondazione Universitaria Iberoamericana –  FUNIBER.

Si è conclusa con un bilancio decisamente positivo l’esperienza della prima edizione del Master in Trattamento Integrato Multisciplinare dei Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione. Dopo un anno di studio a distanza, gli alunni, provenienti da differenti ambiti professionali dedicati a prevenzione, riabilitazione nutrizionale e cura dei DAN (tra i quali medici, dietisti, biologi, farmacisti, psichiatri, nutrizionisti, psicologi ed educatori) si sono ritrovati presso le aule didattiche della Cascina Cravino a Pavia, che ha fatto da suggestiva cornice alla discussione finale dei loro progetti finali di master.

La commissione di tesi, presieduta dalla coordinatrice del master, prof.ssa Hellas Cena, docente di nutrizione umana e di dietistica presso l’Università di Pavia, ha seguito e valutato con attenzione le dissertazioni degli studenti, i quali hanno trattato nei loro elaborati argomenti che spaziavano dal ruolo della riabilitazione nei DAN all’adozione di diete vegetariane. Diversi tesisti hanno affrontato il tema dell’obesità, dalle terapie farmacologiche e fitoterapiche alla valutazione psicoanalitica del comportamento alimentare, passando per il trattamento dell’obesità nell’età evolutiva.

“La multidisciplinarietà integrata emersa dalla discussione delle tesi e l’applicazione pratica in funzione del background di ciascun candidato, possono essere considerati i due principali obiettivi che un tale corso di studio dovrebbe prefiggersi di raggiungere.” Questo è quanto sostiene con motivato entusiasmo la prof.ssa Cena, responsabile del Laboratorio di Dietetica e Nutrizione Clinica presso l’Università di Pavia, nonché docente della Scuola di Specializzazione in Scienza dell’Alimentazione dell’Università degli Studi di Milano, ritenendosi “pienamente soddisfatta” di questa seduta conclusiva e “felice di aver dato inizio alla seconda edizione del master”.

A febbraio di quest’anno, ha infatti preso il via la seconda edizione di questa innovativa offerta formativa, che per l’anno accademico 2017-2018 ha visto crescere il numero dei suoi partecipanti.

D’altro canto, non stupisce il successo ottenuto da questo programma di studi, attivato presso il Dipartimento di Sanità Pubblica, Medicina Sperimentale e Forense, con lo scopo di essere un utile strumento formativo per tutti quei professionisti ed operatori del settore sanitario che desiderino acquisire competenze e conoscenze idonee ad approfondire le tematiche interdisciplinari integrate necessarie al lavoro terapeutico nei Disturbi dell’Alimentazione e della Nutrizione.

La profonda evoluzione subita nell’ultimo decennio dai concetti di alimentazione e disturbi connessi a squilibri nutrizionali, con ripercussioni di tipo sanitario, sociale ed economico, ha reso necessario l’approfondimento e l’aggiornamento, sul piano tecnico-pratico, delle conoscenze sullo studio dei DAN, con particolare riferimento all’approccio interdisciplinare per la gestione e il trattamento integrato di tali condizioni.

Il master, attivato in modalità completamente on-line attraverso campus virtuale, si compone di 12 moduli di studio ed una tesi finale di master, per una durata totale di 12 mesi e il rilascio di 60 CFU.

Per maggiori informazioni sul corso, è possibile visitare la seguente pagina o chiamare il numero 3889995931. Il bando per l’iscrizione all’edizione 2018-2019 del master verrà pubblicato il prossimo mese di settembre sul sito dell’Ateneo pavese.

Tag