Natalí de Oliveira Alencar, brasiliana, vince il concorso di FUNIBER Pubblicazione Solidale IV

La partecipante brasiliana Natalí de Oliveira Alencar, al termine di una combattuta sfida ai voti conclusa  alla mezzanotte di ieri, è stata proclamata vincitrice della quarta edizione del concorso Pubblicazione Solidale, organizzato dalla Fondazione Universitaria Iberoamericana  (FUNIBER), grazie al suo emotivo scritto ‘A doaçao de tempo em tempos de amargura’,  sulla ONG Centro de Valorização da Vida (CVV).

Natalí de Oliveira, originaria di São Paulo, ha commosso la comunità di alunni ed ex alunni di FUNIBER con un testo sulla ONG CVV, con la quale collabora e che si occupa di aiutare e offrire sostegno a persone in situazioni di vulnerabilità e rischio di esclusione, per prevenire possibili casi di suicidio. Il punto di partenza della pubblicazione, nonché una delle ragioni d’essere di questa organizzazione, è la stima dell’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) secondo la quale nove casi di suicidio su dieci si possono prevenire. Questa stima, insieme al fatto che in Brasile si suicidano in media 32 persone al giorno, permette di farsi un’idea del mirabile impegno profuso da CVV.

La studentessa brasiliana, attualmente iscritta al Master in Comunicazione patrocinato dalla Fondazione Universitaria Iberoamericana (FUNIBER) e offerto dalla Universidad Europea del Atlántico (UNEATLÁNTICO), è riuscita ad imporsi sulle altre due finaliste, Juliana Patricia Martín, colombiana, seconda classificata grazie alla pubblicazione ‘No somos estadísticas somos historias’ (Non siamo statistiche siamo storie) e Ana Elisa Martínez, dal Guatemala, che partecipava con ‘La vida puede ser bella’ (La vita può essere bella).

Il premio per la vincitrice di Pubblicazione Solidale IV è rappresentato da una somma di 1000 euro, che la partecipante brasiliana potrà donare ad una ONG di sua scelta, mentre il secondo premio sarà di 500 euro, che andranno a beneficio di una organizzazione che sceglierà la partecipante colombiana.

Tag