Il Prof. Maurizio Battino, Direttore di FUNIBER Italia, riconosciuto tra i ricercatori più influenti del mondo da Thomson Reuters

Il Prof. Maurizio Battino, Direttore di FUNIBER Italia, riconosciuto tra i ricercatori più influenti del mondo da Thomson Reuters

Il Prof. Maurizio Battino, Direttore di FUNIBER Italia e Direttore dell’Area Salute e Nutrizione della Fondazione, è stato riconosciuto da Thomson Reuters come uno dei ricercatori più influenti del mondo nell’anno 2015.

Il Prof. Maurizio Battino, Direttore di FUNIBER Italia, riconosciuto tra i ricercatori più influenti del mondo da Thomson Reuters

Il Direttore di FUNIBER Italia è anche Professore presso l’Università Politecnica delle Marche e Direttore Scientifico della Facoltà di Scienze della Salute presso la Universidad Europea del Atlántico (UNEATLANTICO).

Il Prof. Battino è stato incluso, per l’anno 2015, nella lista “The World’s Most Influencial Scientific Minds” creata dalla società di comunicazione Thomson Reuters, che distingue e sostiene l’eccellenza all’interno della comunità accademica attraverso uno scrupoloso lavoro di ricerca allo scopo di identificare alcune delle menti scientifiche più brillanti.

La lista di Thomson Reuters è formata da un totale di 3.126 studiosi e ricercatori appartenenti a 21 aree della conoscenza.

Il lavoro del Prof. Maurizio Battino si concentra sullo studio dell’invecchiamento e gli antiossidanti, ed è stato riconosciuto da Thomson Reuters nell’area delle Scienze Agrarie.

Il Direttore di FUNIBER Italia è Dottore di Ricerca in Biochimica e nel 2001 ha ricevuto dall’Università di Ancona il riconoscimento come “miglior ricercatore dell’anno”. Nel 2008, è stato inoltre nominato Doctor Honoris Causa dall’Università di Medicina e Farmacia Carol Davila di Bucarest (Romania).

Il Prof. Battino ha all’attivo più di 200 pubblicazioni su riviste scientifiche internazionali ad elevato indice di impatto e qualità, nelle quali ha pubblicato articoli legati alle sue ricerche in bioenergetica, biomembrane, molecole antiossidanti e nutrizione.

Links correlati:

Notizie correlate: